Pensieri sonori

Il fiume scorre

povero di acqua

e ricco di sassi

privi di orme.

Sul sentiero nessun corre

deserto per l’arsura

c’è ancora un albero

morto, ma non fa paura.

Il fiume scorre ma

senza l’albero

il cardellino non sa

dove deporre.

Le fronde amiche

non sono come

le onde, ascolto

una sirena e

una voce più

non risponde.

Adorazione

Non riesco a provare questo sentimento quando si riferisce al corpo di Cristo. Il parroco stabilisce un orario anche notturno in cui i fedeli a turno vanno ad adorare. Non ci sono mai andato . Eppure come sarà successo almeno 1 volta ad ognuno di voi, parliamo con un nostro Dio che sarà universale ma che è a somiglianza umana quindi ognuno se lo raffigura come crede. Non possiamo dire che se il tal genio di pittore l’ha disegnato, Lui sia identico.

Cos’è l’adorazione? Un amore che senti che trabocca, una sensazione che si ripete raramente. Ma non mi viene di fronte a croci, statue e neanche ad un’ostia consacrata. Vedo che molti si genuflettano e imitando lo faccio pure io, altrimenti io passo e non capto diversità da altre cappelline.

Mia moglie quando può (quasi sempre) va ad adorare.

Adorare può avvicinarsi all’estasi? prima di scrivere sono andato su YouTube e probabilmente salvato è ricomparso il brano ” Cu’mmè! ” E’ stato automatico il risentirlo e io vado in un altro mondo. Murolo e Mia non sono morti, in quel momento sono con loro poi se ci penso dico perchè Mia non ci sei più? Murolo lo abbino solo a questa canzone e cerco sul web morto: nel 2003! Anche lui in quel momento un nonno vivo.

Se provassi questo entrando in chiesa! Ma quando ascolto questi brani, il suono si unisce alle profondità. Non è il ragionamento che mi ci porterà all’adorazione/estasi

La musica dentro l’anima. Nel 1966 questo disco che vi posto, per me era come se non fosse uscito, poi 4-5 anni dopo ascoltandolo ho cominciato a volare, spero anche voi prendiate un po’ di volo.

La seconda versione è rara, sentite la differenza. Con Mina c’è lo sguardo, la sensualità, con Mia c’è solo un puro ascolto. Ad ognuno il suo.

Chi potevo essere?

Volevo scrivere come titolo “canzoni e canzonette” perchè dopo aver ascoltato il post messo dall’amico https://marioangelo.home.blog/ sul duetto fra Mia Martini e Murolo nella canzone “Cu’mmè!” sono ritornato agli anni ‘ 50.

Era il 1959 avevo 3-4 anni e a casa , sul tavolo , nel mese di febbraio c’era un libretto, una specie di piccolo “vangelo” con le canzoni del Festival che allora erano piuttosto circoscritte alle lacrime d’amore. Poi mia nonna che in un ambito di semianalfabetismo familiare leggeva Liala, Salvator Gotta (con il suo “Ottocento”) e mi portava ai veglioni avendo 5-6 anni e vedevo ballare, ballare. Si pubblicava allora un settimanale (potrebbe essere Grand Hotel ma non ci giurerei, però anche quello era la Bibbia) che al centro conteneva dei sottilissimi dischi gialli, blu che si mettevano sul giradischi (elettrodomestico allora attrattivo) e si stava lì ad ascoltare e non solo.

Poi a 6 anni via alla sera andare in una sede di partito dove c’era il televisore a vedere Mario Riva con il suo “Musichiere” e bisognava indovinare i titoli delle canzoni,

poi Settevoci con le gare fra cantanti, Canzonissima, Scala Reale con la lotta fra le squadre di Claudio Villa e Morandi. Insomma la musica e le canzonette e io non ho mai ballato, perchè timido. Però quando adolescente sognavo le mie compagne di scuola mi chiudevo in salotto e ad occhi chiusi ballavo ascoltando magari il saxo di Papetti , La Ferri, Battisti fino ai Led Zeppelin!

Oggi casualmente mi sono messo a leggere i testi di “Stress” di Mengoni o “Ciao, Ciao” della Rappresentante di Lista hanno solo un piacevole ritornello ma nessun significato.

Magari qualcuno si farà delle domande …ma ora non puoi ballare? Se rimane un sogno è la risposta.

Photo by cottonbro on Pexels.com

L’insoddisfazione

Quell’ombra mi ricorda

una forma e le sue membra.

Sogno e desidero

una passione che crescendo

esige una soluzione, ma

finisce con l’etica

l’eccitazione.

Lenisce il presente che

di essa il futuro è assente.

Nel letto disfatto

non c’è neanche il gatto

reso oggetto perché

sei insoddisfatto.

La sveglia muta non

ti giudica, si è astenuta.

Pudicamente la mia

mano apre un cassetto

e furtivamente guarda,

prende e richiude

ciò che non deve sapere

la gente.

Riesci a ricordare com'è fatto il mondo esterno?
https://www.flickr.com/photos/saradell-antoglietta/

Il viaggio

Caro Xi

Carissimo Vladimir,

X: stanotte hai dormito bene? mi dicono che tu Russi? ahaha

V: tu hai frequentato troppo l’Onu ormai questa è vecchia.

X: sai lì è pieno anche di vecchie!

V: ahaha, nella mia Dacia avevo una collezione poi è venuto Lui e ne ha prese 4 anche per i suoi amici di merenda

X: si lo so che lui doveva trovare dei rinforzi eletto…..

V:ma non vedi che mi hanno combinato quei 3 , oggi hanno preso il treno e non hanno pagato il biglietto , poi Kiev me lo mette sul conto.

X:mi dicono che c’è pure quello che voleva venire a trovarti, un certo Salpini.

V: non mi fido dei 3 quindi gli ho detto vestiti da bigliettaio e fatti pagare altrimenti non ti ospito in casa

V ma hai visto che mi hanno combinato? non vogliono più il gas? I miei esperti stanno studiando risorse alternative. I soldati al fronte sono alimentati con scatole di fagioli veneti (c’è un’ esperto lì di piante che ha detto che gli piace molto le varietà Z). I soldati sparano e veramente questo è un buon gas. I giornalisti che hanno sempre la puzza sotto al naso ora sanno quello che devono scrivere.

X penso che se me ne mandi qualche barattolo li faccio provare a Kim- Jong Un, lui ha un debole per i botti.

V quando vai in ferie? vieni con me sul Mar Nero , c’è una spiaggia dove non ci sono sommergibili e sulle mine prima ci faccio passare i miei generali (così la stampa estera finirà di dire che faccio saltare i militari, sono loro che saltano ).

X per quest’anno non posso mi ha invitato un Conte (il KGB mi ha detto che non ha preso i voti ma è di animo buono) presso una sua RSA a San Marino (il KGB mi ha detto che è una Residenza Sicura Antiarea).

V Sei fortunato io ho le mani Legate! Privet

X Nì hao!

Photo by Monstera on Pexels.com

Verbi di coppia

Ciao Anna

ciao Stefano,

sei ancora sposato?

sembra strano , ma lo sono anche se potrei dire che ho una compagna.

A: ma allora hai un’altra?

S. Niente affatto ma pur dicendo coniugato mi sembra un passato troppo prossimo. Invece dicendo che ho una compagna mi sento nel vero.

A. Eppure oggi i giovani e non solo , prima di sposarsi e non dopo! dicono che hanno un compagno/a.

S Ma si coniugano anzi direi che scelgono il congiuntivo che io non uso più!

A Sei il solito colto ironico ma fammi qualche esempio

S Indicativamente un matrimonio spesso è imperfetto, ci sono molti condizionamenti, anche se ti dicono che ormai quel dato modo di pensare è trapassato, poi vedi che è ancora presente e del passato non ne sei uscito perfetto.

A. Ma quello che ti è successo a te non è detto che sia indicativo.

S Vai a leggere il Vangelo, cosa dice? la donna sia sottomessa….. mi sembra un imperativo , poi lo sai che non può durare all’infinito

A Certo se andassi a leggere le remote partecipazioni che hai mandato e ricordassi chi invece non ha partecipato, se lo volessi rifare, nel futuro saresti molto condizionato. Ti ringrazio comunque per il presente.

S Ma figurati, di nulla. Ma fai attenzione, se vuoi delle indicazioni per il tuo prossimo futuro, alle congiunzioni astrali, spesso condizionano e non sono indicative.

Photo by Mikhail Nilov on Pexels.com

Oh my bridge

"Il bridge è come il sesso: se non hai un buon partner, meglio che tu abbia una buona mano."

MyPersonalBlog

Un sito dove io possa esprimere le mie opinioni e i miei pensieri

blog viaungarettidue

18-3-2022 ( testi e fotografie dell'autore)

Federico Cinti

Momenti di poesia

Pensieri Parole e Poesie

Sono una donna libera. Nel mio blog farete un viaggio lungo e profondo nei pensieri della mente del cuore e dell anima.

Mădălina lu' Cafanu

stay calm within the chaos

CHIARA GALLIANO

Visual Artist

Il Mondo di Dora Millaci

Sono le parole semplici quelle che giungono al cuore e donano emozioni

Squadernauti

scritture, letture, oltraggi

BOTTEGA DI IDEE

Un faro sul mondo

Progresif rock

Rock müziğin temelidir.

The Page After

Tutti i libri e i migliori fumetti pubblicati ogni giorno, recensioni settimanali e qualche curiosità.

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Blog Adhd e dop - Troppo Sveglio

La nostra vita con un bambino ADHD

Giardini di rose

"E come un sussurro tra le messi, ha inizio il giorno estivo"

Silva Giromini

Racconto belle storie, perchè sono contagiose

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: