Tante app mi hanno appannato la mente!

Prendo delle foglie, a volte mi illudo che basta che tagli un pezzetto di fusto e messo in acqua emetta radici. Un pò come quello che vede qualcosa che gli piace e la compera! Forse vorrei vedere il mio mini giardino come un arca di Plants no di animali perchè poi a curarli non ci si riesce.

Di app ce ne sono però alla fine mi sembra che Lens , già presente nello smartphone non sia meno valido. Poi scrivono free (so che non vuol dire fregnacce) ma sotto sotto viene fuori Premium e che premio sarebbe se lo devo pagare! Insomma se non conosci un esperto non posso essere sicuro sugli alberi, sui fiori mi faccio un giro nelle serre dei vivaisti e imparo (poi una piantina stagionale la comperi!).

Un’impatiens che ho messo a scuola non ce l’ha fatta a sopportare il ritorno di freddo e acqua, quindi domani la tolgo con il mio alunno e ci metto una Verbena. Intanto per Eleonora le faccio vedere come è diventata la piccola Calancoe. (Per me è anche un esercizio di memoria e mi ci è voluto un pò per ricordarmela). C’est la vie!

Ma può essere una quercia? piantata davanti ad una macelleria!! Se qualcuno mi suggerisce che è altro….

La Verbena da trapiantare speriamo non soffra il passaggio!

Esiste quel software?

Mi piace andare in giro per il paese e capire che alberi sono stati piantati, mi ermo e se non li conosco faccio una foto con Lens oppure altri software , di solito inglesi. Non sempre sono esatti e si rischia di individuare specie che non esistono dalle mie parti. Però qualcosa aiuta.

Ovviamente non è cosa che interessi ai più ma se dobbiamo realmente cambiare atteggiamento sulla natura credo che l’albero sia un investimento a debito buono.

Per via della CO2 di cui si alimenta e dell’O2 che ce lo dona. Certo poi ci sono i lavori (se ha una radice che va in largo solleva le strade, se va troppo in alto potrebbe cadere con un vento forte, con la neve un ramo può cadere in testa o su un auto, ecc.. Quindi vanno osservati , non a caso esistono medici delle piante, e io dovevo essere uno di questi ma pagato da chi con farmaci poi non si sa con quale beneficio nella catena alimentare.

Ma ormai penso solo alla mia passione e volevo sapere se esiste una qualche mappa dove è possibile inserire se non una foto un nome (di albero) così so che quando vado in quella via vedrò quelle specie, Mi serve anche per far lavorare la testa perché i colpi man mano si perdono. Grazie se qualcuno segnalerà questi siti o software.

Photo by Julie Luke on Pexels.com

Asfalto rosso

Sento un rumore e l’asfalto

mostra il mio orrore, sulla strada

giace un corridore.

La bicicletta a terra ma

poco interessa se è distrutta

io ho sterzato e me la sono

vista brutta. L’uomo ancora

non si rialza. La paura dentro di me

avanza.

Tremo e temo,

forse ricordo quel ragazzo

disteso sotto il treno e se avessi

premuto prima il freno.

Mi avvicino e come un bambino

mi inchino sopra il suo corpo

per me diventato un manichino.

Perché? lui alza una mano e

io divento un Re.

Photo by Guillaume Hankenne on Pexels.com

Forse non è solo una professione

Se il prossimo anno come spero e prevedo mi riassegneranno ancora 1 anno di sostegno (spero ancora nella ormai mia scuola dopo 4 anni) sarà il mio 7 anno e sarà l’ultimo. Sarà il mio secondo lavoro più lungo dopo quello di funzionario-dirigente presso una grande organizzazione sindacale, poi libera professione di formatore e questa.

Ma per quanto nel mio lavoro abbia trovato solo persone con cui mi sono trovato bene (ovviamente alcuni amici forti altri solo saluti cortesi) nella scuola c’è un fattore imprevedibile: i bambini, ragazzi.

Non parlo degli alunni diretti (sostegno) dove spesso mi sono trovato a che fare con degli oppositivi (non vogliono il sostegno pur essendo necessario) oppure dei ragazzi a cui non si può pretendere un atteggiamento del tutto sequenziale, ma parlo degli altri.

Io sono scherzoso, non mi sento proprio un prof (che peraltro non sono , semmai sono un medico delle piante che peraltro non ti chiamano né hai bisogno di ambulatorio anche se hanno vari virus!) quindi mi capita di andare in altre classi per una sostituzione, oppure scherzare con le alunne della mia classe tutte innamorate di uno che sta al piano di sopra e ci scherzo dicendo che posso diventare il loro sostegno!

Però ieri dal mio secondo piano vedo entrare una classe che con la mascherina non capivo chi fossero e vedo che tutti alzano la mano per salutarmi e io rispondo anche se non sapevo il motivo. Poi ho visto una mia ex collega che li accompagnava e ho capito! Erano venuti in aula informatica a fare le prove per l’INVALSI ed era una mia classe 2 anni fa .

Si ricordavano di me e mi salutavano, sono sceso e pur non riconoscendoli più (a quella età 2 anni sono secoli). Li ho salutati con calore.

Ecco questo ripaga il poco valore che in molti adulti , comprese a volte famiglie avvocato, viene tolto per stipendio modesto e molte ferie che farebbe ritenere non adatto ad un macho!

Photo by Gabby K on Pexels.com

Pure io!

Vedo nei talk o nelle interviste che politici ormai poco attuali ma che sono stati tanti anni fa dei Presidenti vengono chiamati così anche se non lo sono più da un pezzo. Non mi sembra che possa essere un carattere permanente, Presidente di cosa? del passato? Sono referenze di cui l’intervistato si compiace. D’altronde tranne rare eccezioni il ruolo del Presidente spesso è un contentino (chi ha più denaro, chi è ambizioso ma capisce poco, quello che poi ci va di mezzo senza saperlo, ecc..).

Allora giù la maschera (sarà contento qualcuno!) io sono il Presidente di questo Blog! E insomma basta con la finta modestia!!

Photo by Gotta Be Worth It on Pexels.com
Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: